Catone con la sua “Delenda Carthago” rompeva meno i coglioni

– Senti, zio, visto che mamma non se ne ricorda, lo chiedo a te. A scuola sta girando la scarlattina. Che tu sappia, io l’ho avuta?
– No.
– Checculo! Sei sicuro?
– Quasi del tutto. Visto che si sta parlando di scuola, parliamo di cose serie. Hai fatto la domanda di trasferimento?

Mesi che mi si lavora ai fianchi.
Mesi che ogni incontro, dialogo, conversazione si conclude con la stessa domanda.

– Hai fatto la domanda di trasferimento?
– Sì.
– Oh, bene! Brava! Finalmente!
– L’ho fatta quattro anni fa.

E nulla, non ha apprezzato.

2 thoughts on “Catone con la sua “Delenda Carthago” rompeva meno i coglioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...